MUTA – Arti e Culture contro la Violenza sulle Donne

di Palermo & Co.

 

BROCHURE A5 MUTA_1

 

Il 25 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Un evento che quest’anno vede Palermo protagonista con una grande manifestazione intitolata ”#MUTA – Arti e Culture Contro la Violenza sulle donne”, promosso per il secondo anno consecutivo dall’Associazione Antilia. L’evento, patrocinato dal Comune di Palermo, si svolgerà dal 21 al 25 novembre 2014; un ricchissimo palinsesto di attività con il coinvolgimento di numerose realtà artistiche e culturali del capoluogo siciliano, che si confronteranno sui temi della violenza sulle donne, argomento, purtroppo di estrema attualità.

 

A fare da cornice all’evento l’intervento d’arte in via Seminario Italo Albanese, che per l’occasione, in collaborazione con Hotel Posta e l’azienda Consulenza Eventi, si trasformerà in uno spazio di condivisione culturale diffusa e partecipata. I magazzini che costeggiano il vicolo saranno aperti ed allestiti con opere site specific, performance e installazioni video. Uno spazio espositivo diffuso in cui ospitare opere visive, multimediali, performance e percorsi sonori. Tra gli artisti coinvolti nella collettiva d’arte, per la direzione artistica di Chiara Alia Tortomasi e Salvatore Sorci: A.A.D.E.E. (Enzo D’Alessandro, Andrea Feliciello, Alessio Lo Prete, Liu Siyu, Elisa Vella), Gae Milazzo, Carlo Monastra, Paola Monastra, Emanuele D’Arcaria, Giusva Pecoraino, Luca Ferracane, Fabrizio Lupo, Monica Maniscalco, Mattia Pirandello, Hermes Ferro, Saveria Turrà, Viviana Petralia, Gianluca Pipitò, Salvatore Russo, Gioacchino Turdo, Uniti.

 

In questo modo la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, diverrà anche spunto e occasione di sviluppo per l’attuazione di pratiche di cittadinanza attiva, riappropriazione di spazi urbani e della loro valorizzazione ad opera di artisti e operatori culturali. Un invito, quindi, a reagire a tutte le forme di abbandono e dimenticanza, dando voce anche agli spazi, in questo modo recuperati per divenire centri di aggregazione, condivisione e confronto collettivo su tematiche culturali ed emergenze sociali. Consapevoli che l’arte sia il miglior strumento per comunicare all’animo e raccontane la rabbia e l’oppressione, l’evento permetterà di affrontare il delicato tema della lotta contro la violenza femminile in tutte le sue sfaccettature con un approccio artistico.

 

<< Le arti e la cultura si interrogano sulla violenza di genere; la manifestazione rappresenta, infatti, un’occasione per mettere ‘a nudo’ i meccanismi più intimi ed inespressi della violenza. Musica, teatro, danza, cinema, operatori culturali e sociali, incontrano la cittadinanza affrontando, attraverso molteplici punti di vista, le tante sfaccettature del femminicidio e della differenza di genere. Scenografia della manifestazione è una Collettiva d’Arte Visiva e Multimediale che della violenza ne racconta i meccanismi, il dopo, le macchie, le sensazioni, le dipendenze, il vuoto, spostando lo sguardo continuamente dalla donna all’uomo e viceversa, sino allo spettatore stesso. L’obiettivo è impegnare il fruitore in continue attività e riflessioni, incoraggiandolo ad essere parte attiva nella costruzione del senso civico e culturale della comunità nella quale vive quotidianamente. Crediamo fortemente che l’arte e la cultura siano strumenti privilegiati per educare, informare e combattere ogni forma di devianza sociale. Un dato importante – continuano le organizzatrici Chiara Alia Tortomasi e Marina Vermiglio – è  l’ampia adesione di gruppi, artisti, associazioni, enti e operatori che hanno aderito con entusiasmo alla manifestazione.>>

 

La manifestazione sarà inaugurata venerdì 21 novembre alle ore 17 presso la Sala dei 99 di P.zo Branciforte, con una tavola rotonda tutta al femminile, alla quale interverranno: Elvira Sciurba, scrittrice e poetessa, Rita Cedrini, docente di Antropologia Culturale e Antropologia degli Artefatti, Facoltà di Architettura, Università degli Studi di Palermo, Valeria Ajovalasit, Presidente ”Arci Donna”, Letizia Battaglia, fotoreporter e giornalista, Patrizia Di Dio, Vice presidente Confcommercio Palermo, Presidente dell’Associazione ”Federmoda Palermo”  e Coordinatrice ”Terziario Donna Sicilia”, Valentina Li Mandri dell’ Associazione Giuristi Siciliani (A.GIU.S.), Giorgia Butera, sociologa e scrittrice, Alessandra Giannola, sociologa e Presidente dell’ANAS Italia, e Barbara Messina, psicologa e criminologa.

 

Pensata come un momento di confronto tra operatori culturali e cittadinanza, la tavola rotonda permetterà di ascoltare i racconti delle tante donne rappresentative d
ella cultura, dell’arte e dell’impresa locale, che per l’occasione presenteranno le loro storie di successo, esprimendo in tal modo il loro punto di vista sulla delicata tematica della lotta alle tante violenze (psicologica, fisica, sociale, economica e culturale) che ancora oggi limitano le donne e la loro affermazione.

 

Numerose le performance artistiche in programma, dai contributi musicali del Conservatorio V. Bellini, agli interventi di danza della Compagnia Ensemble, ai contributi teatrali della Compagnia Tea(l)tro e della Compagnia ‘a Strùmmula. A conclusione della manifestazione, martedì 25 novembre presso la Real Fonderia alla Cala, concerto della rock band Sexual Thing, promossa da Roxy Studio.

 

Si segnala, inoltre, che in l’occasione dell’evento, Palazzo Branciforte propone un’apertura straordinaria della Cavallerizza in cui è esposta la collezione archeologica della Fondazione Sicilia e una visita guidata tematica sul femminile nel mondo greco intitolata ”Dea, Amazzone, donna”: da Atena ad Antiope, regina delle Amazzoni, alle figure femminili sulle lekythoi funerarie, la visita approfondirà il quotidiano delle donne nell’età classica e alcuni elementi simbolici della mitologia. Si rimanda al programma per info e prenotazioni.

 

 

 

Informazioni:

 cell. 3402579078

Associazione Antilia

associazioneantilia@gmail.com


 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

90 anni con la grande musica. Gli Amici della Musica festeggiano il 90° anniversario della loro fondazione

di Palermo & Co.

 

Francesco Cafiso 1

Nel 2015 gli Amici della Musica festeggiano il 90° anniversario della loro fondazione: un arco di tempo durante il quale l’Associazione ha contribuito in maniera determinante alla formazione musicale di varie generazioni di spettatori siciliani, svolgendo una fondamentale azione di collegamento culturale tra la Sicilia e le grandi capitali europee e dando vita a una proposta artistica che si sviluppa al di là delle barriere e dei generi costituiti, dispiegandosi dalla musica antica sino al repertorio classico-romantico, contemporaneo e jazz.

Fra gli artisti che sono stati presenti nelle ultime Stagioni dell’Associazione si ricordano infatti anche Salvatore Accardo, Luis Bacalov, Stefano Bollani, Ludovico Einaudi, Paolo Fresu, Philip Glass, Mischa Maisky, Michael Nyman, Maurizio Pollini, Nicola Piovani, Enrico Rava, Markus Stockhausen, Uto Ughi e Ryuichi Sakamoto. 

I concerti al Politeama Garibaldi

I concerti di inaugurazione del Turno pomeridiano e del Turno serale, si svolgeranno al Politeama lunedì 19 e martedì 20 gennaio 2015 (ore 17.15 e ore 21.15).

Protagonista di entrambi gli appuntamenti sarà il Sestetto di Fancesco Cafiso, con la prima esecuzione assoluta del progetto ”La Banda”.

Presentato la scorsa estate al Festival ‘Umbria Jazz’, questo brano costituisce una sorta di omaggio ai paesaggi emotivi e sonori della Sicilia. Considerando il concerto al Teatro Morlacchi di Perugia come una sorta di esperimento o ”rodaggio”, Francesco Cafiso considera tuttavia i due concerti al Politeama come la prima esecuzione assoluta del progetto nella sua forma definitiva.

In senso generale, la programmazione artistica del 2015 rispecchierà l’esigenza di coinvolgere un pubblico sempre più differenziato sul piano delle esigenze e aspettative culturali, ponendo al tempo stesso nel massimo rilievo le potenzialità creative e artistiche dei compositori, solisti e complessi operanti in Sicilia. Il progetto artistico che sottende alle tante attività del 2015 si ricollega dunque dall’idea di perseguire un ideale equilibrio fra linguaggi diversi (dalla musica classica sino al jazz e al repertorio contemporaneo), nonché fra esponenti del concertismo internazionale e giovani compositori, artisti o complessi emergenti, soprattutto italiani.

Fra gli altri solisti/complessi presenti nella Stagione 2015, si segnalano dunque anche il pianista Uri Caine (3 febbraio: Piano Solo); Domenico Nordio e Pietro De Maria (23 e 24 febbraio – musiche di Brahms e Richard Strauss); Vittorio Sgarbi e Alessio Bidoli (16 e 17 marzo – narrazione/concerto sui percorsi del barocco italiano); il Giacomo Cuticchio Ensemble (14 aprile: Ricercare), Francesco D’Orazio con l’Orchestra da Camera ”Gli Armonici” (23 e 24 marzo – musiche di Glass e Piazzolla); Giovanni Sollima con il Quartetto Bernini (11 e 12 maggio – musiche di Boccherini, G. Sollima e Schubert); l’Estrio insieme con il Quartetto Accardo (23 e 24 novembre – musiche di Mendelssohn).

Il ”Progetto Scuola” e il mini-abbonamento ”Prendi Dieci anche in Musica!”

Alla programmazione pomeridiana e serale, si affiancano anche quest’anno i 13 appuntamenti del ”Progetto Scuola” (ore 11). A partire da lunedì 19 gennaio fino al mese di dicembre 2015, questo terzo calendario di appuntanti si sviluppa in parallelo a quello degli altri concerti, ed è destinato soprattutto ad un pubblico più giovane ed attento.

L’idea è fondamentalmente quella di coinvolgere alcuni degli artisti/complessi presenti in Stagione e proporre al pubblico degli studenti una sorta di prova aperta, con guida all’ascolto e l’esecuzione di alcuni brani musicali, che in certi casi vengono presentati dagli artisti stessi. Nell’ambito del ”Progetto Scuola” si segnalano inoltre alcuni concerti espressamente realizzati in collaborazione con il Conservatorio di Palermo e che coinvolgono, oltre all’Orchestra Sinfonica dell’Istituto, alcuni fra i migliori allievi/solisti dei corsi superiori.

Un altro aspetto dell’attività di promozione degli Amici della Musica presso il pubblico più giovane è infine costituito dal progetto ”Prendi Dieci anche in Musica!”.

Quest’ultimo, come sottolinea il Direttore artistico Dario Oliveri, «è una nuova formula di mini-abbonamento riservata soprattutto agli studenti della scuole elementari e medie. I concerti fanno tutti parte del Turno pomeridiano e sono stati scelti, infatti, con l’idea di favorire un primo contatto con i vari linguaggi della musica: dal jazz al repertorio cameristico e sinfonico. Per 10 concerti (fra cui gli appuntamenti con Francesco Cafiso, Giovanni Sollima e Salvatore Accardo) il costo è di soli 10 euro. Gli adulti, se accompagnati da uno o più bambini, possono acquistare un biglietto d’ingresso al costo di 5 euro».

I Concerti a Palazzo delle Aquile

Nel periodo delle festività natalizie e di fine anno, gli Amici della Musica hanno programmato, su richiesta del Sindaco di Palermo e del Presidente del Consiglio Comunale, un ciclo di otto concerti domenicali nell’Atrio Monumentale, nella Sala delle Lapidi e nel Salone di rappresentanza di Palazzo delle Aquile. L’idea di realizzare tale rassegna, scaturisce dal vivo successo di qualità e di pubblico conseguito dalla prima edizione di tale manifestazione nel 2013.

Nei giorni e orari dei concerti è consentita al pubblico la visita del piano nobile del Palazzo. Anche per tale ragione, i concerti realizzati dagli Amici della Musica costituiscono per il pubblico palermitano un’importante occasione per riscoprire un monumento emblematico, ma sotto certi aspetti quasi ”dimenticato” della città. Alla luce di tali considerazioni e anche per accentuare il significato simbolico del progetto, gli Amici della Musica hanno ritenuto – in accordo con il Sindaco e con il Presidente del Consiglio Comunale – di coinvolgere, senza preclusioni di generi e linguaggi musicali, i migliori complessi vocali, corali, strumentali e orchestrali attivi a Palermo, tra cui il gruppo kletzmer Matrimia, il trio di Jerusa Barros, l’Orchestra della Bottega delle Percussioni, l’Aeolian Vocal Ensemble diretto da Monica Faja, la Balarm Sax Orchestra, il Coro e Orchestra del ”Regina Margherita”, la MELIca Corale del Liceo ”G. Meli” e l’Orchestra ”Gli Armonici”.

Il ”Progetto Sistema”

Per quanto riguarda invece l’attività svolta dagli Amici della Musica nell’ambito del sociale, con particolare riferimento alle fasce di utenza a maggiore rischio di esclusione culturale, si segnala inoltre che Ministero dell’Interno ha tributato all’Associazione il riconoscimento di soggetto istituzionale qualificato a realizzare la mission del Piano di Azione Giovani Sicurezza e Legalità, finanziando un nuovo progetto di formazione musicale destinato a bambini e ragazzi residenti nel centro storico della Città di Palermo e finalizzato a favorirne l’integrazione socio-culturale nella nostra Regione.

La fase attuativa del ”Progetto Sistema”, di cui è testimonial Salvatore Accardo, ha avuto inizio nell’estate del 2014. Le attività di formazione musicale sono cominciate in corrispondenza con l’avvio dell’Anno Scolastico 2014-15 e sono dunque in fase di pieno svolgimento, coinvolgendo circa 180 bambini e ragazzi dell’Istituto Comprensivo ”Perez-Madre Teresa di Calcutta”, dell’Istituto ”Regina Margherita” e dell’Oratorio Salesiano ”Santa Chiara”. Come è noto, tali istituzioni sono tutte situate in zone ”a rischio” centro storico della nostra città e svolgono la propria azione formativa nei riguardi di una popolazione scolastica a forte rischio di esclusione sociale. Alla luce di tali considerazioni, appare evidente dunque che il progetto degli Amici della Musica si realizzi soprattutto a partire dal presupposto di considerare la pratica collettiva della musica, sia vocale che strumentale, quale mezzo di integrazione culturale, di educazione alla legalità e di organizzazione e sviluppo della comunità.

 

La collaborazione con Addiopizzo

A partire dal 2015, gli Amici della Musica hanno avviato una collaborazione con il Comitato Addiopizzo, con particolare riferimento ai temi della promozione della cultura della legalità presso i giovani, del consumo critico e di alcuni specifici progetti di investimento collettivo.

Per ogni abbonamento acquistato da un titolare della nuova Addiopizzo Card, l’Associazione destinerà la cifra di € 1 al fondo per l’investimento collettivo Addiopizzo.

L’idea di questa nuova collaborazione, scaturisce dall’esigenza di creare un sistema di relazioni virtuose fra istituzioni che, pur svolgendo la loro attività in ambiti diversi, perseguono il fine comune di la cultura della legalità, soprattutto fra giovani, offrendo – anche attraverso i linguaggi dell’arte – modelli e valori positivi di riferimento.

 

Gli incontri alla Feltrinelli e da Modusvivendi

Nel corso del 2015 l’Associazione
prosegue la sua collaborazione con la Feltrinelli / Libri e Musica di Palermo e con la Libreria Modusvivendi, realizzando un calendari di anteprime, incontri e presentazioni che si svolgono in parallelo con gli appuntamenti della Stagione concertistica, coinvolgendo anche alcuni degli artisti presenti in cartellone: da Francesco Cafiso e Francesco Buzzurro sino a Vittorio Sgarbi, Giovanni Sollima e Salvatore Accardo.

 

Le manifestazioni su Arnold Schoenberg e la rassegna ”Lo Schermo Magico”  

In occasione del 140° anniversario della nascita Arnold Schoenberg (1884-2014), l’Associazione realizza fra il 24 e il 26 novembre 2014 un ciclo di manifestazioni ideate in collaborazione con il Dottorato Internazionale di Ricerca in Studi Culturali Europei dell’Università di Palermo, il calendario delle attività include due seminari a  Palazzo Steri, la presentazione del libro di Enzo Restagno Schoenberg e Strawinsky, una serie di ascolti guidati di documenti-audio degli anni Trenta e Quaranta e la prima proiezione a Palermo del film di Jean-Marie Straub e Danièle Huilet Arnold Schoenberg. Moses und Aron.

A partire dal novembre 2014 e nei primi mesi del 2015, gli Amici della Musica realizzano la quarta edizione della rassegna ”Lo Schermo Magico”, realizzata in collaborazione con il Liceo Scientifico ”Stanislao Cannizzaro” e dedicata alla proiezione di una serie di film decisamente ”noir” e caratterizzati da uno stretto rapporto fra la narrazione l’evocazione visuale dello spazio urbano. Tra i vari titoli della rassegna, si ricordano per esempio M-Il mostro di Düsseldorf di Fritz Lang, Il terzo uomo di Orson Wells, Ascensore per il patibolo di Louis Malle, Quel maledetto imbroglio di Pietro Germi e A ciascuno il suo di Elio Petri.

 

informazioni e prevendita

Amici della Musica via B. D’Acquisto, 7 – tel. 091.6373743 (lunedì-venerdì, ore 9.00-13.00).

Abbonamenti AdM c/o la Feltrinelli / Libri e Musica di Palermo (I piano – aperto anche la domenica) – via Cavour, 133 – tel. 393.8769575.

Modusvivendi Libreria – via Q. Sella, 79 – tel. 091.323493.


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

‘La toria e i suoi luoghi’: Camillo Filangeri e l’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti

di Palermo & Co.

 

 

Invito digitale

 

 

L’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti a nome del suo Presidente Prof. Nicola Bonacasa

invita a

‘La toria e i suoi luoghi’

presso

Dipartimento di Architettura – Aula Magna ore 16.00

l’incontro è dedicato a

Prof. Camillo Filangeri 

 


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

BookAlive trasforma il libro in una macchina del tempo. il Workshop alla chiesa Sant’Antonio Abate allo Steri

di Annalisa Castiglione

 

invito

 

L’evento è organizzato da InformAmuse S.r.l., spin-off accademico dell’Università di Palermo, in collaborazione con la stessa Università di Palermo.

Obiettivo del workshop è la presentazione del progetto PON BookAlive che mira a preservare e contemporaneamente a rendere fruibile il patrimonio bibliografico mediante l’uso di tecnologie innovative che saranno sviluppate nell’ambito del progetto. Il risultato finale di questa sperimentazione dovrebbe essere un libro non libro, un oggetto multimediale, grazie al quale chiunque potrà vivere l’esperienza multisensoriale di immergersi in un contesto storico lontano, senza di fatto toccare un documento prezioso, altrimenti inaccessibile.

 

Il workshop sarà anche un momento importante di confronto e scambio di esperienze fra i diversi partecipanti. Il prof. Klaus Kempf  porterà l’esperienza maturata nel contesto  della Bayerische Staatsbibliothek di Monaco di Baviera da lui diretta. Un confronto che coinvolgerà non solo i Responsabili di progetto dell’Ateneo Palermitano ma, anche, il Direttore della Biblioteca centrale della Regione siciliana e il suo staff, i geografi dell’Ateneo di Roma tre e ricercatori impegnati nel fronte della digitalizzazione e della multimedialità.

 


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Ritorna lo Spazio Vintage con Il Museo della mafia dal 9 novembre presso l’Ex Supercinema di Palermo

di Simonetta Trovato

 

Museo della mafia

 
Una stanza nera con un cuore che batte forte: attorno, i morti ammazzati degli anni ’70 e ’80, l’A112 in cui furono ammazzati il generale Dalla Chiesa e la moglie, proiettati su una parete. Una sorta di piccolo museo di carta e immagini che si intrufola bizzoso tra flipper d’epoca e telefoni di bachelite, Vespe e Moto Guzzi, televisori Brionvega: è l’omaggio personale che Ninni Arcuri ha voluto costruire all’interno del suo Spazio Vintage che da domenica (9 novembre, inaugurazione alle 18) verrà riallestito alla Terrazza Excelsior, all’interno dell’ex SuperCinema in via Cavour, a Palermo. Lo spazio non è stato snaturato, anzi ne è stata recuperata la memoria, prima della sua trasformazione in centro commerciale: sono stati infatti ‘ripescati’ vecchi manifesti di film d’epoca ed è stato esposto il cineproiettore dell’ex cinema.

 

Forte di oltre 10.000 visitatori nella precedente mostra all’ex Loggiato san Bartolomeo e delle altre edizioni alla cavallerizza di Palazzo Sant’Elia e a Palazzo Ziino, ”Spazio Vintage” si ripresenta con parecchie novità, che giungono da quell’inesauribile collezione di migliaia di pezzi raccolti da Ninni Arcuri. Anche in questo caso, la collaborazione con Officine Palmizi permette di esporre istallazioni contemporanee che rileggono il passato: in questo caso ecco ”From Sicily – Campobello di Licata Tomato Siccu”, ispirata alle famose Campbell’s Tomato di Andy Warhol; e ”Gentleman”, rilettura ironica dell’orinatoio da stazione. Sono new entry anche le installazioni di Piera Sagrì e di Gisella Leone che riproducono locandine cinematografiche d’epoca su tessuti dipinti con cera fusa, di fatto reinterpretando un’antica tecnica orientale; mentre guardano spassosamente alla pop art le ”Icone del jazz” di Stefania Mulè.

La mostra è invece costruita come un susseguirsi di stanze a tema, sistemate all’interno del foyer del vecchio cinema: riemergono un cineproiettore del 1948, le radio Cubo e le tv Algol appoggiate sui tavolini nei salotti optical Seventies, e i pouf in cavallino pezzato, lampade Cobra di Martinelli, tavoli Magistretti e sedie Gros Fillex; e in un angolo, debitamente solitaria, la toilette reinventata da Officine Palmizi, sulla scia di Marcel Duchamp e Claes Oldemburg.

I rotocalchi patinati, le insegne pubblicitarie, le targhe d’epoca, scatole in latta a non finire, e i detersivi: Ava, la cera Liù, lo sgrassatore Calinda, il Polivetro. Dritti dritti da ‘Carosello’, ecco Calimero e l’ippopotamo Pippo, accompagnati da centinaia di giocattoli, dai più poveri in latta alle prime bambole Furga. C’è l’angolo tv con tutti i Brionvega compatti e le antenne rotonde, magari su tavolini bassi e rotondi; ci sono le radio, di ogni marca e modello; giornali e fumetti d’epoca si consultano in un angolo lettura, a poca distanza da un vecchio studio in cui sembra di sentir ticchettare le Lettere 22. C’è l’angolo bar con tutte le sue bottiglie d’epoca – dall’Aperol al Vov, passando per il Rosso Antico, c’è perfino il salone del barbiere con le sedie reclinabili da film di mafia, e i caledarietti sexy. Non mancano le poltrone rivisitate con materiali poveri, jukebox, flipper, moto d’epoca,  salotti in stile psichedelico anni ’70. E la musica: dai Beatles in poi, tutto è lecito.

Natale Vintage. Gli organizzatori invitano il pubblico a festeggiare il natale a Spazio Vintage: chiunque ne abbia voglia, potrà portare una sua pallina o addobbo d’epoca. Un grande albero di natale verrà allestito il 7 dicembre con l’aiuto di tutti.

Il Museo della mafia. All’interno di una location sequestrata alla mafia, come è lo spazio dell’ex Supercinema, era quasi necessario ritornare indietro con la memoria agli anni di sangue a cavallo tra Ottanta e Novanta. Ninni Arcuri ha ideato uno spazio chiuso,  asfissiante, un viaggio nella morte attraverso gli articoli dei quotidiani e le foto di Studio Camera. Un berretto da carabiniere e le foto dell’A112 crivellata dai colpi ricorderanno l’omicidio del generale Dalla Chiesa e della moglie Emanuela Setti Carraro, nel 1982 in via Marchese di Villabianca.

L’inaugurazione. La mostra apre i battenti domenica 9 novembre alle 18. E’ previsto sulle Terrazze che guardano al Teatro Massimo, un concerto di Joline e Sti’cazzi Vintage band, formata da Massimo Scalici (pianoforte), Bernardo Viviano (chitarra elettrica), Giuseppe Nuccio (batteria) e Ninni Arcuri (chitarra acustica), e la vocalist Joline. Pezzi vintage e rivisitazioni. Ingresso libero. All’ingresso la mostra sarà ”festeggiata” dall’arrivo di colorati  Maggiolini anni ‘70  (del Maggiolino Palermo Club) e persino di un Bulli, il mitico furgoncino della Volkswagen creato da Ben Pon nel 1950 e adorato dalla Beat Generation.

 

 

Spazio Vintage resterà aperta fino al 9 marzo, potrà essere visitata dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 13 ed dalle 16 alle 21. Chiuso il lunedì. Il biglietto costa 5 euro. Info: 339.3816645.

 


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

‘La Scuola incontra il mare’: mercoledì 5 novembre all’ Arsenale Marina Regia:

di Palermo & Co.

 

 

Nell’ambito della ”Settimana delle Culture” si terrà Mercoledì 5 novembre 2014 all’Arsenale della Marina Regia in Via dell’Arsenale, 144 a Palermo, l’iniziativa ”La Scuola incontra il mare”. La manifestazione è organizzata dalla Soprintendenza del Mare, dal Servizio Promozione, Unità Operativa XXIV dell’Assessorato Regionale Beni Culturali e dell’Identità siciliana, dal Centro Regionale del Catalogo, da SiciliAntica, dal Rotary Club Palermo Mondello.

Si inizia alle ore 9,30 con l’accoglienza da parte della Soprintendenza del Mare, Unità Operativa Valorizzazione del patrimonio culturale sommerso. Dalle ore 10,00 alle 13,00 sono previsti tre laboratori didattici per ragazzi: Voci dal mare (a cura dell’Associazione Teatro dei Diritti), Modellismo navale (a cura dell’Associazione del mare e della navigazione Florio) e Ceramica (a cura dell’Associazione SiciliAntica). Alle ore 15,30 sarà effettuata la visita guidata all’Arsenale della Marina Regia curata  della Soprintendenza del Mare. Alle ore 16,30 si terrà la tavola rotonda a più voci su ”Insegnare il mare”. Dopo la presentazione di Alessandra De Caro, della Soprintendenza del Mare, Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica, Ignazio Cammalleri, Presidente del Rotary Club Palermo Mondello e Caterina Scalici Cottone, Presidente Inerwheel Club, sono previsti gli interventi di Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, Assunta Lupo, Assessorato Regionale Beni Culturali e dell’Identità siciliana, Claudio Paterna, Galleria Regionale Palazzo Abatellis e Angela Accardi, della Soprintendenza del Mare. Di seguito Orietta Sorgi e Tommaso Ribaudo, del Centro Regionale del Catalogo, presenteranno ”Il mare nell’Arca dei Suoni”.  A tutti gli insegnanti presenti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

 


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

‘Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Iudice’: a cura di Vittorio Sgarbi, dal 3 novembre al 26 dicembre a Palazzo Sant’Elia

di Simonetta Trovato

 

 

 

 

Oltre 200 capolavori del ‘900 siciliano esposti nelle sale di Palazzo Sant’Elia, a Palermo, dal 3 novembre al 26 dicembre.

Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Iudice”, a cura di Vittorio Sgarbi, sarà presentata alla stampa lunedì 3 novembre alle 12, a Palazzo Sant’Elia (via Maqueda 81). L’ouverture (ad inviti) è fissata per le 18, all’interno della Settimana delle Culture, con una visita guidata di Vittorio Sgarbi. Apertura al pubblico, dalle 19,30 alle 23.

La mostra ”Artisti di Sicilia” è realizzata da Exa – Mondi Nuovi, ed è promossa dalla Fondazione Sant’Elia, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Siciliana Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dal Comune di Palermo, e da Expo Milano 2015. La mostra è tra le iniziative che inaugurano la seconda Settimana delle Culture.


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Le vie dei tesori: appuntamenti del 24 e 25 ottobre 2014 all’Arsenale della Marina Regia

di Palermo & Co.

 

 

 

 

Programma

 

venerdì 24 ottobre

Ore 20.00 Visita guidata all’Arsenale della Marina Regia a cura di Alessandra De Caro, Soprintendenza del Mare.

Ore 20,30 Spettacolo musicale ”Da qui al Mare”. Rilettura in chiave musicale di Oceano mare di Alessandro Baricco a cura dell’Unità Operativa II della Soprintedenza del Mare, in collaborazione con l’Associazione culturale ”La Bottega delle Percussioni” di Palermo e l’Università di Palermo.
Salvatore Giambertone: voce narrante
Salvo Compagno e Daniele Schimmenti: percussioni.

sabato 25 ottobre

Ore 10.00 a cura della Soprintendenza del Mare, Unità Operativa VIII, con l’Unione Filatelica Siciliana e il Lions Club Palermo-Libertà incontro dal titolo ”Le collezioni filateliche e i mezzi di
navigazione”.

Saluti Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare
Alessandra De Caro, Soprintendenza del Mare
Francesco Lombardo, Unione Filatelica Siciliana
Vincenzo Tuzzolino, Presidente del Lions Club Palermo-Libertà
Eliana Mauro, Soprintendenza del Mare

Interventi:
Alfredo Alabiso,”La posta per mare tra Napoli e Palermo” e

”L’idrovolante del 1917. Esperimento postale Napoli-Palermo”;

due collezioni filateliche.
Francesco Lombardo, ”Le collezioni Perricone e Lombardo”.
Giovanna Mirabella, ”I mezzi di navigazione e di trasporto”.

Ore 12.00 inaugurazione della mostra: ”Vie di navigazione e filatelia”
Eliana Mauro, Soprintendenza del Mare.

La mostra, costituita da pezzi pregiati provenienti dalle collezioni private siciliane, tende a documentare l’interesse e l’attenzione di questa particolare tipologia di stampa nei confronti delle comunicazioni via mare, con particolare riguardo ai mezzi di trasporto, come vapori postali e idrovolanti, usati anche per il trasporto della posta. Saranno esposte cartoline e francobolli d’epoca che documenteranno come il collezionismo filatelico si sia rivolto a documentare e scandagliare anche storia e microstoria di queste avventure per mare. I pezzi esposti sono stati messi a disposizione dai seguenti collezionisti palermitani: Alfredo Alabiso, Andrea Amoroso, Francesco Lombardo, Giulio Perricone. A cura delle Poste Italiane e del Lions Club Palermo-Libertà sarà organizzato un annullo postale per l’occasione.

L’evento di sabato 25 ottobre delle ore 17,30 ”25 ottobre 1973, la tragedia dimenticata del porto di Palermo” – Incontro con l’autore Carlo Orlando è stato annullato.

 


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Fondazione Marisa Bellisario: Donna, Economia & Potere – Palermo 24-25 ottobre 2014

di Loredana Mannina

 

 

 

Come ogni anno, torna puntuale l’appuntamento con Donna, Economia & Potere, il seminario internazionale, giunto alla sua XXV edizione e dal titolo ‘Nuova Classe Dirigente‘, rivolto al mondo professionale ed imprenditoriale femminile, ideato e promosso dalla Fondazione Bellisario.

 

Ma quest’anno la particolarità è che Palermo avrà l’onore e il prestigio, in collaborazione con la Presidenza delle Regione Sicilia, di ospitare il consueto dibattito con la quale la manifestazione affronterà tematiche di attualità, economia, politica e gli aspetti sociali ad essi collegati.

 

Nella rinomata struttura di Villa Igiea e come ogni anno, i riflettori saranno puntati prevalentemente sulla realtà femminile nella compagine meridionale, attraverso due giornate d’incontro previste per il 24 e 25 e che vedranno la consueta partecipazione di oltre trecento tra manager, imprenditrici e professioniste provenienti da tutta Italia oltre a relatori di comprovata competenza.

 

Un’opportunità per Palermo di confrontarsi con le realtà nazionali ed internazionali, un’opportunità per svelare i suoi punti di forza, in una vetrina così importante come quella che offre la Fondazione Bellisario e il suo Presidente Lella Golfo, ma anche di affrontare con spirito valutativo le evidenti criticità, che solo una Città proiettata al futuro e al cambiamento, può trasformare in vere opportunità di crescita e sviluppo.

 

All’evento inoltre, sarà dedicato l’inserto di 64 pagine a colori, in allegato al ‘Il Sole 24 Ore’ di dicembre, che conterrà gli atti del Seminario e i contributi di esperti e personalità di spicco del panorama nazionale ed internazionale. Alcune pagine saranno riservate a comunicazioni pubblicitarie a disposizione delle aziende interessate.

 

Le aziende che intendano aderire a sostegno di questo importante appuntamento possono contattare la segreteria della referente sul territorio siciliano della Fondazione Marisa Bellisario (mariateresa.carollo@aecbroker.com).

 


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Psicologia ed economia: insieme per superare la crisi

di Milvia Averna

 

         L”’abracadabra” del team coaching mercoledì, 22 ottobre a Confindustria Sicilia

Nell’ambito del piano Crescita 2.0, promosso da Sdi e finanziato da Fondimpresa, mercoledì 22 ottobre, dalle ore 9,00 alle 16,30, si terrà a Confindustria Sicilia, in via Alessandro Volta, 44 a Palermo, una giornata di studio e di confronto con un team di esperti che forniranno alle imprese interessate, un ”pacchetto” di opzioni concrete per fronteggiare la congiuntura economica negativa, anche con l’ausilio della psicologia. Durante il seminario, infatti, sarà presentato il libro ”Coaching e sviluppo delle soft skills” (Casa editrice La scuola 2014) di Massimo Tucciarelli, certificato dalla International Coach Federation. «È una rete tecnica e non politica, di imprese che supportano altre imprese» spiega l’ideatore Massimo Plescia, amministratore unico di Sdi. Si avvarrà tra l’altro delle competenze di Marco Romano, professore di Investimenti e Business Plan all’università di Catania, di Giorgio Cappello, imprenditore e vice presidente di Confindustria Sicilia che, da Ragusa è riuscito a fare business in tutto il mondo con alluminio ed energia e che illustrerà la via breve e più sicura per puntare all’export. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per partecipare è consigliata la registrazione sul sito www.soluzionidimpresa.it che consente di ritirare i libri di Sdi.

Durante il seminario gratuito ”Far crescere le persone per la crescita delle imprese Investimenti, formazione continua e coaching” organizzato da Sdi Soluzioni d’Impresa si parlerà anche di come si fa ad incubare una start up, si sviluppa un’innovazione, si registra un brevetto. Cleo Li Calzi, coordinatore del nucleo di monitoraggio e valutazione degli investimenti della Regione siciliana, darà poi alcune anticipazioni sui fondi europei 2014-2020. Monica Mandalà e Carlo Bruschi di Sdi spiegheranno come cercare complicità nel proprio personale, adeguatamente formato per ottenere l’efficienza. Ed ancora, Giancarlo Calderone, di Banca Sant’Angelo, passerà in rassegna gli unici strumenti finanziari di credito ancora esistenti per le imprese in Sicilia. Presente anche Amarildo Arzuffi, direttore della formazione di Fondimpresa, ente nazionale che investe ogni anno 500 milioni di euro per i corsi delle aziende. Massimo Oliveri, professore di Psicobiologia e Psicologia Fisiologica all’università di Palermo esporrà, infine, i segreti del coaching e la prospettiva delle neuroscienze, per il miglioramento della performance.

Sono già 75 le imprese siciliane, per un equivalente di più di 500 lavoratori, che hanno aderito al piano Crescita 2.0 che si concluderà a maggio 2015, ideato da Sdi Soluzioni d’impresa, ente siciliano specializzato nel supporto formativo ed informativo, team building, organizzazione aziendale, innovazione tecnologica e coaching.


Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento