90 anni con la grande musica. Gli Amici della Musica festeggiano il 90° anniversario della loro fondazione

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2014/11/17/90-anni-con-la-grande-musica-gli-amici-della-musica-festeggiano-il-90-anniversario-della-loro-fondazione/
EMAIL

di Palermo & Co.

 

Francesco Cafiso 1

Nel 2015 gli Amici della Musica festeggiano il 90° anniversario della loro fondazione: un arco di tempo durante il quale l’Associazione ha contribuito in maniera determinante alla formazione musicale di varie generazioni di spettatori siciliani, svolgendo una fondamentale azione di collegamento culturale tra la Sicilia e le grandi capitali europee e dando vita a una proposta artistica che si sviluppa al di là delle barriere e dei generi costituiti, dispiegandosi dalla musica antica sino al repertorio classico-romantico, contemporaneo e jazz.

Fra gli artisti che sono stati presenti nelle ultime Stagioni dell’Associazione si ricordano infatti anche Salvatore Accardo, Luis Bacalov, Stefano Bollani, Ludovico Einaudi, Paolo Fresu, Philip Glass, Mischa Maisky, Michael Nyman, Maurizio Pollini, Nicola Piovani, Enrico Rava, Markus Stockhausen, Uto Ughi e Ryuichi Sakamoto. 

I concerti al Politeama Garibaldi

I concerti di inaugurazione del Turno pomeridiano e del Turno serale, si svolgeranno al Politeama lunedì 19 e martedì 20 gennaio 2015 (ore 17.15 e ore 21.15).

Protagonista di entrambi gli appuntamenti sarà il Sestetto di Fancesco Cafiso, con la prima esecuzione assoluta del progetto ”La Banda”.

Presentato la scorsa estate al Festival ‘Umbria Jazz’, questo brano costituisce una sorta di omaggio ai paesaggi emotivi e sonori della Sicilia. Considerando il concerto al Teatro Morlacchi di Perugia come una sorta di esperimento o ”rodaggio”, Francesco Cafiso considera tuttavia i due concerti al Politeama come la prima esecuzione assoluta del progetto nella sua forma definitiva.

In senso generale, la programmazione artistica del 2015 rispecchierà l’esigenza di coinvolgere un pubblico sempre più differenziato sul piano delle esigenze e aspettative culturali, ponendo al tempo stesso nel massimo rilievo le potenzialità creative e artistiche dei compositori, solisti e complessi operanti in Sicilia. Il progetto artistico che sottende alle tante attività del 2015 si ricollega dunque dall’idea di perseguire un ideale equilibrio fra linguaggi diversi (dalla musica classica sino al jazz e al repertorio contemporaneo), nonché fra esponenti del concertismo internazionale e giovani compositori, artisti o complessi emergenti, soprattutto italiani.

Fra gli altri solisti/complessi presenti nella Stagione 2015, si segnalano dunque anche il pianista Uri Caine (3 febbraio: Piano Solo); Domenico Nordio e Pietro De Maria (23 e 24 febbraio – musiche di Brahms e Richard Strauss); Vittorio Sgarbi e Alessio Bidoli (16 e 17 marzo – narrazione/concerto sui percorsi del barocco italiano); il Giacomo Cuticchio Ensemble (14 aprile: Ricercare), Francesco D’Orazio con l’Orchestra da Camera ”Gli Armonici” (23 e 24 marzo – musiche di Glass e Piazzolla); Giovanni Sollima con il Quartetto Bernini (11 e 12 maggio – musiche di Boccherini, G. Sollima e Schubert); l’Estrio insieme con il Quartetto Accardo (23 e 24 novembre – musiche di Mendelssohn).

Il ”Progetto Scuola” e il mini-abbonamento ”Prendi Dieci anche in Musica!”

Alla programmazione pomeridiana e serale, si affiancano anche quest’anno i 13 appuntamenti del ”Progetto Scuola” (ore 11). A partire da lunedì 19 gennaio fino al mese di dicembre 2015, questo terzo calendario di appuntanti si sviluppa in parallelo a quello degli altri concerti, ed è destinato soprattutto ad un pubblico più giovane ed attento.

L’idea è fondamentalmente quella di coinvolgere alcuni degli artisti/complessi presenti in Stagione e proporre al pubblico degli studenti una sorta di prova aperta, con guida all’ascolto e l’esecuzione di alcuni brani musicali, che in certi casi vengono presentati dagli artisti stessi. Nell’ambito del ”Progetto Scuola” si segnalano inoltre alcuni concerti espressamente realizzati in collaborazione con il Conservatorio di Palermo e che coinvolgono, oltre all’Orchestra Sinfonica dell’Istituto, alcuni fra i migliori allievi/solisti dei corsi superiori.

Un altro aspetto dell’attività di promozione degli Amici della Musica presso il pubblico più giovane è infine costituito dal progetto ”Prendi Dieci anche in Musica!”.

Quest’ultimo, come sottolinea il Direttore artistico Dario Oliveri, «è una nuova formula di mini-abbonamento riservata soprattutto agli studenti della scuole elementari e medie. I concerti fanno tutti parte del Turno pomeridiano e sono stati scelti, infatti, con l’idea di favorire un primo contatto con i vari linguaggi della musica: dal jazz al repertorio cameristico e sinfonico. Per 10 concerti (fra cui gli appuntamenti con Francesco Cafiso, Giovanni Sollima e Salvatore Accardo) il costo è di soli 10 euro. Gli adulti, se accompagnati da uno o più bambini, possono acquistare un biglietto d’ingresso al costo di 5 euro».

I Concerti a Palazzo delle Aquile

Nel periodo delle festività natalizie e di fine anno, gli Amici della Musica hanno programmato, su richiesta del Sindaco di Palermo e del Presidente del Consiglio Comunale, un ciclo di otto concerti domenicali nell’Atrio Monumentale, nella Sala delle Lapidi e nel Salone di rappresentanza di Palazzo delle Aquile. L’idea di realizzare tale rassegna, scaturisce dal vivo successo di qualità e di pubblico conseguito dalla prima edizione di tale manifestazione nel 2013.

Nei giorni e orari dei concerti è consentita al pubblico la visita del piano nobile del Palazzo. Anche per tale ragione, i concerti realizzati dagli Amici della Musica costituiscono per il pubblico palermitano un’importante occasione per riscoprire un monumento emblematico, ma sotto certi aspetti quasi ”dimenticato” della città. Alla luce di tali considerazioni e anche per accentuare il significato simbolico del progetto, gli Amici della Musica hanno ritenuto – in accordo con il Sindaco e con il Presidente del Consiglio Comunale – di coinvolgere, senza preclusioni di generi e linguaggi musicali, i migliori complessi vocali, corali, strumentali e orchestrali attivi a Palermo, tra cui il gruppo kletzmer Matrimia, il trio di Jerusa Barros, l’Orchestra della Bottega delle Percussioni, l’Aeolian Vocal Ensemble diretto da Monica Faja, la Balarm Sax Orchestra, il Coro e Orchestra del ”Regina Margherita”, la MELIca Corale del Liceo ”G. Meli” e l’Orchestra ”Gli Armonici”.

Il ”Progetto Sistema”

Per quanto riguarda invece l’attività svolta dagli Amici della Musica nell’ambito del sociale, con particolare riferimento alle fasce di utenza a maggiore rischio di esclusione culturale, si segnala inoltre che Ministero dell’Interno ha tributato all’Associazione il riconoscimento di soggetto istituzionale qualificato a realizzare la mission del Piano di Azione Giovani Sicurezza e Legalità, finanziando un nuovo progetto di formazione musicale destinato a bambini e ragazzi residenti nel centro storico della Città di Palermo e finalizzato a favorirne l’integrazione socio-culturale nella nostra Regione.

La fase attuativa del ”Progetto Sistema”, di cui è testimonial Salvatore Accardo, ha avuto inizio nell’estate del 2014. Le attività di formazione musicale sono cominciate in corrispondenza con l’avvio dell’Anno Scolastico 2014-15 e sono dunque in fase di pieno svolgimento, coinvolgendo circa 180 bambini e ragazzi dell’Istituto Comprensivo ”Perez-Madre Teresa di Calcutta”, dell’Istituto ”Regina Margherita” e dell’Oratorio Salesiano ”Santa Chiara”. Come è noto, tali istituzioni sono tutte situate in zone ”a rischio” centro storico della nostra città e svolgono la propria azione formativa nei riguardi di una popolazione scolastica a forte rischio di esclusione sociale. Alla luce di tali considerazioni, appare evidente dunque che il progetto degli Amici della Musica si realizzi soprattutto a partire dal presupposto di considerare la pratica collettiva della musica, sia vocale che strumentale, quale mezzo di integrazione culturale, di educazione alla legalità e di organizzazione e sviluppo della comunità.

 

La collaborazione con Addiopizzo

A partire dal 2015, gli Amici della Musica hanno avviato una collaborazione con il Comitato Addiopizzo, con particolare riferimento ai temi della promozione della cultura della legalità presso i giovani, del consumo critico e di alcuni specifici progetti di investimento collettivo.

Per ogni abbonamento acquistato da un titolare della nuova Addiopizzo Card, l’Associazione destinerà la cifra di € 1 al fondo per l’investimento collettivo Addiopizzo.

L’idea di questa nuova collaborazione, scaturisce dall’esigenza di creare un sistema di relazioni virtuose fra istituzioni che, pur svolgendo la loro attività in ambiti diversi, perseguono il fine comune di la cultura della legalità, soprattutto fra giovani, offrendo – anche attraverso i linguaggi dell’arte – modelli e valori positivi di riferimento.

 

Gli incontri alla Feltrinelli e da Modusvivendi

Nel corso del 2015 l’Associazione
prosegue la sua collaborazione con la Feltrinelli / Libri e Musica di Palermo e con la Libreria Modusvivendi, realizzando un calendari di anteprime, incontri e presentazioni che si svolgono in parallelo con gli appuntamenti della Stagione concertistica, coinvolgendo anche alcuni degli artisti presenti in cartellone: da Francesco Cafiso e Francesco Buzzurro sino a Vittorio Sgarbi, Giovanni Sollima e Salvatore Accardo.

 

Le manifestazioni su Arnold Schoenberg e la rassegna ”Lo Schermo Magico”  

In occasione del 140° anniversario della nascita Arnold Schoenberg (1884-2014), l’Associazione realizza fra il 24 e il 26 novembre 2014 un ciclo di manifestazioni ideate in collaborazione con il Dottorato Internazionale di Ricerca in Studi Culturali Europei dell’Università di Palermo, il calendario delle attività include due seminari a  Palazzo Steri, la presentazione del libro di Enzo Restagno Schoenberg e Strawinsky, una serie di ascolti guidati di documenti-audio degli anni Trenta e Quaranta e la prima proiezione a Palermo del film di Jean-Marie Straub e Danièle Huilet Arnold Schoenberg. Moses und Aron.

A partire dal novembre 2014 e nei primi mesi del 2015, gli Amici della Musica realizzano la quarta edizione della rassegna ”Lo Schermo Magico”, realizzata in collaborazione con il Liceo Scientifico ”Stanislao Cannizzaro” e dedicata alla proiezione di una serie di film decisamente ”noir” e caratterizzati da uno stretto rapporto fra la narrazione l’evocazione visuale dello spazio urbano. Tra i vari titoli della rassegna, si ricordano per esempio M-Il mostro di Düsseldorf di Fritz Lang, Il terzo uomo di Orson Wells, Ascensore per il patibolo di Louis Malle, Quel maledetto imbroglio di Pietro Germi e A ciascuno il suo di Elio Petri.

 

informazioni e prevendita

Amici della Musica via B. D’Acquisto, 7 – tel. 091.6373743 (lunedì-venerdì, ore 9.00-13.00).

Abbonamenti AdM c/o la Feltrinelli / Libri e Musica di Palermo (I piano – aperto anche la domenica) – via Cavour, 133 – tel. 393.8769575.

Modusvivendi Libreria – via Q. Sella, 79 – tel. 091.323493.


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.