XXV Premio Marisa Bellisario: Mele d’Oro per premiare le eccellenze

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2013/06/22/xxv-premio-marisa-bellisario-mele-doro-per-premiare-le-eccellenze/
EMAIL

di Loredana Mannina (Roma)

 

 

Edizione speciale 2013 per l’immancabile appuntamento del Premio Marisa Bellisario.

Quest’anno infatti, l’attribuzione della Mela d’Oro alle eccellenze che si sono distinte nel campo del management, dell’informazione, dello sport, delle istituzioni della cultura e dello spettacolo, ha celebrato il 25° anno della Fondazione.

I riconoscimenti, consegnati direttamente dalle mani di autorevoli esponenti delle istituzioni e del Governo, durante la trasmissione ‘Donna ad alta quota‘ condotta da Lorena Bianchetti andata in onda giorno 22 giugno su Rai 2, hanno insignito eccellenti esempi di talenti femminili.

Tra le premiate Maria Cannata (direttore generale Ministero dell’Economia e del debito pubblico); Simonetta Matone (vicecapo dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria); Maria Latella (direttore del magazine ‘A’); Ilaria Venturini Fendi (designer e fondatrice del brand Carmina Campus); Maria Grazia Roncarolo ( direttore scientifico del San Raffaele); Angela Missoni (direttore creativo Missoni); Giusy Versace (atleta paraolimpica e presidente di Disabili no limits Onlus); Franca Valeri (attrice); Maria Bianca Farina (AD di Poste Vita e Poste Assicura). Riconoscimento Internazionale ad Alaa Murabit (esponente attivista delle donne libiche per i diritti umani). Per la categoria Web e Media premiata Eleonora Andreatta (direttore di Rai Fiction) per ”Una Mamma Imperfetta” la fiction andata in onda sul web ed in collaborazione con il Corriere della Sera e l’Indigo Film. Ed ancora premio l’aurea per gli eccellenti risultati a Giulia Sarego (Ingegneria Aerospaziale Università di Padova). A consegnare i premi nomi importanti del calibro di Emma Bonino, Maria Chiara Carrozza, Gaetano Quagliarello, Antonio Catricalà, Sabrina De Camillis, Anna Maria Tarantola, Giuliano Amato e Nicola Zingaretti.

Il premio Mela d’Oro, istituito dalla Fondazione Bellisario nata nel 1989 dall’idea del Presidente Lella Golfo per ricordare Marisa Bellisario ed il suo impegno professionale come prima manager donna in Italia a capo dell’Italtel, come ogni anno vanta l’adesione del Presidente della Repubblica,

ma quest’anno sarà seguito da un’eccezionale mostra ospitata al complesso del Vittoriano e visitabile sino al 21 luglio. ”Donne ad alta quota”, questo il nome della mostra tratto dall’omonimo libro scritto da Lella Golfo, con lo scopo di ripercorrere le tappe più salienti dei 25 anni di vita della Fondazione, a partire da un autobiografia, quella della Golfo stessa,  che da Donna coraggiosa e determinata, in netta controtendenza,  ha fatto di un ideale di merito e di valore professionale, uno scopo di vita, la sua!

 

 Loredana Mannia 

 Delegazione Sicilia                                                   Golfo e Bonino alla mostra

 

Rai Replay


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.