PDL – GOLFO: senza Donne, solo il declino di un partito

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2013/01/22/pdl-golfo-senza-donne-solo-il-declino-di-un-partito/
EMAIL

 

 

Senza Donne non si esce. Senza Donne non si cresce‘. Con ancora il motto nelle orecchie, titolo del seminario ‘Donne Economia e Potere’ tenutosi a Firenze lo scorso ottobre, che ha visto la partecipazione delle maggiori eccellenze femminili a livello nazionale, echeggia la deludente beffa della mancata candidatura di Lella Golfo nelle liste della Camera dei Deputati, ad opera dal Pdl.  Il rifiuto della Golfo ad una candidatura di facciata, relegata al nono posto, posizione peraltro di certa ineleggibilità, giustifica la sua scelta in nome di una lobby del merito che lei stessa ha avuto la forza ed il coraggio di rappresentare.

Già promotrice della legge Golfo-Mosca sull’introduzione delle quote di genere nei CdA delle società quotate e partecipate, primo vero passo verso un impegno assunto in prima persona, allo scopo di gettare le basi per la costruzione di una società più democratica ed equilibrata, volta alla valorizzazione delle competenze e delle specifiche attitudine, è anche Presidente della Fondazione Marisa Bellisario ed ideatrice di una banca dati che raccoglie oltre 1000 curricula eccellenti. Alti profili professionali e certificati, di donne che si sono distinte professionalmente in diversi ambiti sociali, seguendo criteri di meritocrazia e trasparenza.

E’ evidente, che il magnifico lavoro svolto da Lella Golfo, in favore delle donne, poco ha convinto gli uomini, forse intimoriti dall’emergente lobby femminile seria e determinata, consapevole e responsabile che ha dimostrato di esserci per contribuire a risolvere i problemi del Paese.

Con la mancata candidatura, della Golfo, fatto politicamente grave, si è mortificato il merito, l’impegno, l’onestà, la trasparenza e la coerenza di cui la stessa si è fatta portatrice e interprete.

La sensazione è però, che questo sia solo uno stop momentaneo per la Golfo che forte dell’esperienza politica e degli insegnamenti materni, proseguirà più determinata di prima il suo impegno alla testa della Fondazione Marisa Bellisario, donando nuova linfa ed energia, magari con un nuovo Partito delle Donne!

 


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.