‘RI CARLO MAGNO RE IMPERATURI A ROSALIA SINIBALDI’ dal 10 al 14 luglio al Teatro Carlo Magno

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2012/07/10/ri-carlo-magno-re-imperaturi-a-rosalia-sinibaldi-dal-10-al-14-luglio-al-teatro-carlo-magno/
EMAIL

 

 

Da martedì 10 luglio a sabato 14 luglio  alle 18.00, in occasione del Festino della Santa Patrona di Palermo, presso il Teatro dei pupi Carlo Magno, Enzo Mancuso e la Compagnia Carlo Magno metteranno in scena lo spettacolo: ‘RI CARLO MAGNO RE IMPERATURI A ROSALIA SINIBALDI’ .

La Storia di Santa Rosalia fa parte delle cosidette serate speciali,  spettacoli in cui in un unico episodio si raccontava la storia di un eroe, di  un fatto accaduto o di un avvenimento. Erano storie di malgiustia, d’amore, di  briganti, di Santi….   Raccontare i fatti di Santa Rosalia ci permette di rappresentare  storie a  cui noi pupari siamo molto legati e di  rispolverare  copioni utilizzati da  vecchi maestri; iniziare lo spettacolo con il  cunto (pupo cuntista)  come  quando il cuntista mastro Camillo Camarda nei primi anni del 1900 affabulava la  gente con le sue storie legate ai Paladini di Francia nel quartiere Borgo  Vecchio in via Collegio di Maria dove dal 2003 è ubicato il nostro teatrino  stabile di opera dei pupi.
Si vedranno nel corso dello spettacolo le scene di quando Ruggero entra a  Palermo e uccide i quattro giganti, di Baldovino che coraggiosamente salva il  re Ruggero e uccide il leone, di Rosalia che fugge in preda alla disperazione  in seguito alla proposta di matrimonio fatta da Baldovino

Ingresso: intero euro 7; ridotto euro 5.

Teatro Carlo Magno – Palermo
Via Collegio di Maria al Borgo,17 90139 Palermo
Tel./Fax 0918146971 
Cell. 3475792257
————————–

RI CARLO MAGNO RE IMPERATURI A ROSALIA SINIBALDI .
libero adattamento scenico, cuntu e regia
di Enzo Mancuso


Raccontare i fatti di Santa Rosalia ci permette di rappresentare  storie a cui noi pupari siamo molto legati e di  rispolverare  copioni utilizzati da vecchi maestri; iniziare lo spettacolo con il  cunto (pupo cuntista)  come quando il cuntista mastro Camillo Camarda nei primi anni del 1900 affabulava la gente con le sue storie legate ai Paladini di Francia nel quartiere Borgo Vecchio in via Collegio di Maria è un fatto doveroso quanto importante. 
La Storia di Santa Rosalia in questo spettacolo ci permette di mettere insieme tutto ciò che io Enzo, puparo della nuova generazione, ho imparato nella tradizione in questi anni. Si vedranno nel corso dello spettacolo le scene  di quando Ruggero entra a Palermo e uccide i quattro giganti, di Baldovino che coraggiosamente salva il re Ruggero e uccide il leone, di Rosalia che fugge in preda alla disperazione in seguito alla proposta di matrimonio fatta da Baldovino…
Lo spettacolo vuole mettere in rilevanza i percorsi formativi che il puparo  ha compiuto nel corso degli anni, a dimostrazione   che  questi, nel tempo,  ha saputo conservare nella tradizione, l’apprendistato fondamentale per sperimentare e rendere attuali storie che gli sono state  tramandate nei secoli. 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.