Beatrice Feo e il POP Barocco, alla Biennale delle Arti

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2008/04/25/beatrice-feo-e-il-pop-barocco-alla-biennale-delle-arti/
EMAIL

di Loredana Mannina

 

                                                              

                                                               ‘JESUS POP’ di Beatrice Feo

 

Parte oggi 25 Aprile 2008 a Caserta la Biennale delle Arti dell’Unità d’Italia  Gallerie d’arte, artisti emergenti e noti maestri insieme per questa speciale occasione La qualità dei partecipanti e delle opere in mostra rendono la Biennale un evento di indubbio spessore, tale da attrarre  per la prima volta a Caserta due creazioni speciali del grande maestro Pablo Picasso che costituiscono un ‘unicum’ tra oltre 20 mila opere realizzate nella sua carriera. La manifestazione, che si svolgerà nella suggestiva cornice del Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio e presso il ‘Polo della Qualità’, sarà visitabile sino all’11 Maggio e catalizzerà su di sé l’attenzione di critici, collezionisti, imprenditori, studiosi e appassionati del mondo dell’arte.All’evento, prenderà parte anche l’artista Palermitana, Beatrice Feo con l’opera POP Barocca ”JESUS POP”. La Feo infatti, non è nuova nel palcoscenico artistico nazionale. L’evento, promosso dal MAUI (il Museo delle Arti dell’Unità d’Italia che rappresenta uno dei primi esperimenti di partenariato tra pubblico e privato), è realizzato in collaborazione con il Polo della Qualità e mira a focalizzare l’attenzione sulle tendenze artistiche più significative dell’ultimo secolo nazionali ed internazionali creando, nel contempo, anche un prestigioso momento culturale e di promozione del territorio al di fuori dei confini regionali e nazionali. L’esposizione è realizzata con la collaborazione tra gli altri anche della Repubblica Moldava (artisti Svetlana Ostapovici di cui si allega un’opera e Octavian Micleusanu) e dell’Istituto Romeno di Ricerca Umanistica (artisti Simona Vilau e Mihail Cosuletue). Madrine d’eccezione saranno Anita Garibaldi, pronipote del Generale e Lucia Bosé attrice di grande cultura, vissuta tra i geni, da sempre vicina all’arte, che racconterà la sua personale amicizia con Picasso. La Bosè frequentò il pittore insieme al marito Luis Miguel Dominguin dalla fine degli Anni ’50 ed è la naturale testimone del percorso espositivo del  maestro Picasso, suo grande e straordinario amico. Inoltre, gli artisti ammessi dopo le selezioni dello scorso 31 marzo, sono oltre 100, i quali esporranno nelle due prestigiose location con una significativa presenza straniera di artisti, provenienti tra gli altri Paesi, anche da Russia, Stati Uniti, Portogallo, Giappone, Finlandia etc. In mostra il meglio delle arti visive nazionali: pittura, scultura, fotografia, arti elettroniche street art, installazioni, performance e land art per un evento che mira ad affermarsi nel vasto panorama di attività promozionali e culturali realizzato in Italia.


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.