Per la X Settimana della Cultura: ‘I Colori del Barocco’

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2008/03/27/per-la-x-settimana-della-cultura-i-colori-del-barocco/
EMAIL

 

                                                                                        

 

Oggi giovedì 27 Marzo alle ore 17.00, presso il Museo Regionale di Messina, in occasione della X Settimana della Cultura sarà presentato il libro di Stefano Piazza ‘I Colori del Barocco’ pubblicato da Flaccovio Editore. In presenza dell’autore interverranno Maria Giuffrè – Università degli Studi di Palermo; Marco Rosario Nobile – Università degli Studi di Palermo; Maria Pia Pavone Alajmo – Museo Regionale di Messina. Nell’ambito della fertile stagione artistica della Sicilia del Seicento, la storiografia concorda nel considerare la vicenda della decorazione a marmi policromi degli interni chiesastici una delle manifestazioni più pregnanti e singolari. Prendendo le mosse dall’opera di maestranze lombarde e toscane, l’ambiente siciliano riusì, a partire dalla fine degli anni venti del Seicento, ad elaborare una forma del tutto nuova di decorazione, riprendendo i repertori floreali e zooomorfi di derivazione rinascimentale e reimpostando la tavolozza dei colori su forti contrasti cromatici. A partire dagli anni cinquanta del Seicento, infatti, grazie all’apporto inventivo di scultori-architetti, iniziarono ad essere impiegati in modo sempre più deciso gli inserti scultorei e, al contempo, furono avviati ambiziosi progetti, finalizzati ad utilizzare la fitta trama decorativa a marmi policromi come strumento di qualificazione di interi spazi chiesastici. Gli effetti così raggiunti, in opere come le chiese del Gesù, dell’Immacolata Concezione, del SS.Salvatore e di S. Caterina a Palermo, o ancora, di S. Gregorio e di S. Nicola a Messina, risultarono del tutto unici nel contesto europeo del tempo, rivelando nell’ambito della ricerca architettonica dell’isola, una forte capacità di autodeterminazione, al di là della costante assimilazione di influssi provenienti dalle principali capitali culturali del tempo. Stefano Piazza Palermo 1964) E’ professore associato presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo. Tra le sue monografie ricordiamo: I marmi mischi delle chiese di Palermo (1992); Il barocco nella Sicilia sud-orientale (2002); Architettura e nobiltà. I palazzi del Settecento a Palermo (2005); Il palazzo Valguarnera-Gangi a Palermo (2005); Dimore feudali in Sicilia tra Seicento e Settecento (2005).

 

Fonte: Ufficio Stampa Flaccovio Editore


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.