Ex PIP e ‘Palermo Lavora’: proroghe fino a settembre

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2007/07/31/ex-pip-e-palermo-lavora-proroghe-fino-a-settembre/
EMAIL

di Loredana Mannina

La Giunta municipale, su proposta del settore Risorse Umane, Servizio gestione Asu, ha approvato la delibera che proroga dal 1° agosto al 30 settembre 2007 la convenzione tra il Comune e il Consorzio ‘Palermo Lavora’. Il provvedimento si è reso necessario per far sì che non si interrompa la gestione della manutenzione degli immobili comunali affidata a ‘Palermo Lavora’. E’ stato dato mandato all’Ufficio Attività socialmente utili di predisporre tutti gli atti finalizzati alla prosecuzione della convenzione con il consorzio ‘Palermo lavora’, a condizione che la prosecuzione rientri tra la fattispecie contemplata dal comma n. 1.166 della legge 296/2006 (finanziaria 2007). Il suddetto comma prevede che possano essere autorizzate alla proroga, limitatamente all’esercizio 2007, le convenzioni stipulate con gli enti locali, anche in deroga alla normativa vigente relativa ai lavoratori Lsu, per lo svolgimento di attività socialmente utili (Asu). L’impegno di spesa da prevedere è di 1.140.098 euro. Con un’altra delibera, sempre su proposta del Settore Risorse umane, servizio gestione Asu, sono state prorogate dal 1° settembre al 30 settembre 2007, le attività connesse all’utilizzo dei soggetti appartenenti al Piano per l’Occupabilità (ex Pip), in attesa dell’approvazione del bilancio 2007 e dell’assegnazione di risorse aggiuntive da parte della Regione siciliana. L’atto di indirizzo, inoltre, autorizza il servizio gestione Attività socialmente utili (Asu) a riconoscere nelle liquidazioni mensili in favore dei soggetti appartenenti al Piano per l’Occupabilità, ed inseriti nel nell’elenco speciale, l’assegno del nucleo familiare e l’integrazione salariale di 104 euro. La spesa da impegnare per lo svolgimento delle attività è di 2.900.000 euro. Infine, la Giunta ha approvato, su proposta del Settore servizi socio-assistenziali, la presa d’atto per la prosecuzione del servizio che riguarda il numero verde antitratta. Si tratta di una convenzione stipulata con la presidenza del Consiglio dei Ministri – dipartimento per le Pari opportunità che prevede la gestione della postazione telefonica collegata al numero verde nazionale. Il servizio
prevede specifici programmi di prima assistenza per le vittime che hanno subito forme di sfruttamento, non solo sessuale ma anche di lavoro forzato e di accattonaggio. Il progetto è stato finanziato con risorse ministeriali previste dal PON (Programma operativo nazionale – ‘Sicurezza per lo sviluppo del mezzogiorno d’Italia 2000/2006’. Il servizio è stato affidato alla Croce Rossa Italiana (sede provinciale di Palermo) fino al 30 novembre 2007.

 

Fonte: Ufficio Stampa – Comune di Palermo


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.