Mondello: lavori alla rete idrica, zone a traffico limitato

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2007/05/29/mondello-lavori-alla-rete-idrica-zone-a-traffico-limitato/
EMAIL

di Loredana Mannina

 

Nell’ambito dei lavori in corso per il potenziamento della rete idrica di Mondello e Partanna, da oggi, martedì 29 a giovedì 31 maggio, saranno in vigore alcune limitazioni al traffico in viale Margherita di Savoia e in via Mater Dolorosa. Questa disposizione, contenuta in un’ordinanza del servizio Traffico, consentirà alla ditta appaltatrice di ripristinare lo strato superficiale d’asfalto e, quindi, la pavimentazione definitiva nei punti in cui si è già scavato per l’installazione delle nuove condutture (attualmente, infatti, la strada è scarificata). In particolare, il transito sarà vietato, con la sola eccezione dei veicoli dei residenti e dell’impresa, nella carreggiata di viale Margherita di Savoia in direzione centro città, su tutto il tratto compreso fra viale Venere e via Mater Dolorosa. La circolazione cambierà anche in via Mater Dolorosa, dove i lavori interesseranno mezza carreggiata: nel tratto da viale Margherita di Savoia a via Camarina saranno istituiti il divieto di sosta con rimozione forzata e il senso unico alternato (la ditta si farà carico di regolamentare il passaggio dei mezzi con semafori mobili o movieri). Per assicurare un percorso alternativo a chi dovrà spostarsi nella zona, negli stessi tre giorni la via Marinai Alliata, nel tratto da via Demetra a viale delle Tre Grazie, sarà a senso unico in direzione di via Mater Dolorosa. Il progetto riguarda la realizzazione di oltre 7.000 metri di condutture per potenziare la rete idrica di Mondello e Partanna Mondello, con l’obiettivo di migliorare il sistema di distribuzione dell’acqua, eliminare le perdite in rete e servire zone finora non allacciate. Prevista anche la predisposizione di circa 300 allacci alle abitazioni private. L’opera, mettendo insieme i lavori e i vari oneri, ha un importo complessivo di circa 2 milioni e 300 mila euro.


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.