”Il blog” è l’ago della bilancia: gli indecisi e la dinamica dell’opinione pubblica

FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE
http://palermo.spazioblog.it/2007/04/27/il-blog-e-lago-della-bilancia-gli-indecisi-e-la-dinamica-dellopinione-pubblica/
EMAIL

di Loredana Mannina

Blog, parola ormai molto familiare  è un termine nato dalla contrazione di Web e Log, ovvero internet e diario/traccia. Un weblog, o meglio un blog, è infatti nato come un diario personale dove l’autore, o gli autori, narrano in ordine cronologico avvenimenti, fatti e notizie. Ma negli ultimi tempi, da semplice diario personale il blog si è trasformato diventando tra il 2004 ed il 2005 uno dei principali strumenti di comunicazione in rete. Alcuni blog poi hanno assunto un ruolo di watchdog nei confronti dei tradizionali watchdog, vale a dire giornali e TV. L’aspetto più interessante però si concentra sulle dinamiche dell’opinione pubblica o delle opinioni pubbliche dal punto di vista della psicologia sociale: la blogosfera è dunque uno dei possibili ambiti della  ricerca. Anche in Italia come negli USA infatti, la blogosfera è risultata quella parte molto attiva d’opinione pubblica ricca di quel potenziale atto a smuovere l’ambiente sociale, politico e culturale. Esempio esplicativo l’importante ruolo che i blog hanno svolto nelle ultime elezioni presidenziali in USA ed in Francia dove sembra avere attualmente un ruolo importante nella corsa alle elezioni presidenziali. Secondo una ricerca condotta dal sociologo Giuseppe Veltri, nella blogosfera si legge di politica molto più di quanto si scriva di politica; i blogger tendono prevalentemente a leggere blog con idee politicamente affini, con la particolarità che i blogger di Centro tendono più degli altri a leggere blog di orientamento politico diverso dal proprio. Dati questi, emersi da un attento studio del fenomeno attraverso i più grossi contenitori di blog italiani, quale il cannocchiale. Analoga cosa sta accadendo in questi mesi a Palermo dove i candidati alle amministrative del 13 e 14 maggio prossimo, si sfidano a colpi di Post, interventi nella blogsfera, dibattiti aperti e piena integrazione con i cittadini internauti che non avendo spesso, il tempo di leggere la carta stampata si tuffano un po’ per gioco un po’ per curiosità nel mare magnum dell’informazione web. La blogosfera quindi rappresenta qualcosa di nuovo perché arricchisce l’ambiente informativo intorno alla politica italiana, è luogo potenziale di discussione e socializzazione politica. I blog non hanno l’esigenza di essere oggettivi e quindi di godere di credibilità, ma sono portatori di punti di vista diversi. A mio parere, la blogosfera e le altre tecnologie dell’informazione stanno plasmando un nuovo modello di sfera pubblica. dando adito di credere che in futuro la blogosfera sarà l’arma vincente della politica. in quanto la partecipazione via Internet può giocare un ruolo importante, può diventare una delle arene dove prendere spunto per una competizione delle idee e spostare il così detto ago della bilancia da una parte piuttosto che dall’altra, cosa questa che tanto manca in Italia.


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.